Alcuni punti da chiarire su Sai Baba


Come duemila anni fa con il Cristo, come in ogni epoca, anche in questa era la critica, la menzogna e la maldicenza sono aspetti dominanti nell’uomo che pur di sfuggire ad un possibile cambiamento spirituale e/o materiale , travolto dai sensi, dall’avidità e dall’odio è disposto a creare ogni maldicenza possibile pur di creare scandalo. In questo caso specifico, Sathya Sai Baba, fortunatamente, ha sempre agito alla “luce del sole” su ogni aspetto ed in ogni campo: dalle materializzazioni “dal nulla” ad ogni tipo di azione da Lui esercitata.Infatti Egli ha sempre ribadito che la Sua vita è il Suo Messaggio e quindi quale miglior messaggio può esserci se non l’azione concreta, la pratica vera davanti a chiunque voglia vederlo e prendere spunto per seguire la Sua strada?

Tuttavia alcuni uomini (fortunatamente pochissimi in base alle milioni di persone che credono ed hanno appurato la Verità con i loro occhi) hanno fatto leva sulla disinformazione di chi non conosce realmente Sai Baba per infondere cattiverie, bugie e diffamazioni sul Maestro.

Ma perché una persona dovrebbe condannare o inventare qualcosa su una faccenda cosi meravigliosa e straordinaria?

Proprio in quanto “straordinario” quindi fuori dall’ordinario, la mente dell’uomo rifiuta ad accettare alcune idee o verità che comporterebbero un cambiamento del loro carattere, una disciplina ed una rinuncia al proprio egoismo, cosi cercano di distruggere qualsiasi cosa possa portare loro una possibilità di cambiamento, cercano di allontanare e denigrare ogni novità in quanto non possono accettare che tutto ciò che è stato accumulato negli anni (logica, studio, etc..) possa essere distrutto in un attimo in quanto sbagliato. In questo caso, avendo a che fare con una figura straordinaria che agisce davanti a milioni di persone e telecamere e non potendo denigrare gli insegnamenti d’amore che Sai Baba predica, cercano di denigrare delle azioni che possono essere appoggiate dalla gente che non ha potuto approfondire di più su questo Essere Divino.

Adesso elencheremo in breve i temi trattati da questi “farisei moderni” che condannerebbero l’Avatar, inutile aggiungere che queste teorie accusatrici sono totalmente ridicoli e prive di qualsiasi logica né tantomeno prove concrete.

1) MATERIALIZZAZIONI DI QUALSIASI OGGETTO E VIBHUTI

La prima accusa viene imputata sulla sua capacità di materializzare ogni cosa.

Alcuni increduli (che sicuramente non hanno mai conosciuto Sai Baba) dicono che Egli usi delle piccole capsule di sterco, che una volta sbriciolati, diviene cenere (vibhuti) ed esce dalla mano. Ovviamente chi ha avuto la fortuna di andare in India a trovarlo ed è stato a pochi centimetri da Lui o chi ha visto i tantissimi video che girano sul web sa che non esiste alcuna truffa ma è tutto reale.

Questa ridicola ed alquanto fantasiosa accusa è facilmente smascherabile in quanto molte volte Sai Baba ha materializzato la Vibhuti con le maniche raccolte ai gomiti, inoltre Egli materializza, senza nessuna interruzione dalla vista del pubblico, durante il darshan quasi 1kg di cenere al giorno a decine di persone diverse. Inoltre ci sono tantissime testimonianze che dimostrano l’assoluta verità e genuinità del miracolo allontanando totalmente l’idea infamante dell’accusa.

Sai Baba inoltre, è incline a materializzare (come forma di gratificazione al devoto) ogni tipo di oggetto, dagli amuleti, collane, anelli a statuette di grandi dimensioni. Tutte con un semplice gesto della mano, davanti alla persona che riceve il dono, che addirittura stando seduta a pochi centimetri di fronte a Lui, può appurare l’origine Divina del dono.

Anche qui l’idea di illusionista o truffatore cade miseramente sia per le grandi dimensioni degli oggetti che non potrebbe nascondere da nessuna parte, sia per il valore degli oggetti. Infatti il più delle volte Egli materializza oggetti preziosi (oro, diamanti, argento etc..) di altissimo valore; come quella volta in cui materializzo per un devoto, un diamante dal valore di mezzo miliardo di lire circa!!! (vedi libro : Un Sacerdote incontra Sai Baba). Qualunque persona dotata di buon senso capirebbe che nessun ciarlatano regalerebbe tutti questi oggetti preziosi senza andare ben presto in rovina! Queste accuse, purtroppo per i calunniatori, sono facilmente smontabili per chiunque voglia approfondire il personaggio di Sai Baba; essi infatti possono sia parlare con le numerosissime persone che hanno ricevuto questi doni, sia guardare i tantissimi video, anche amatoriali, che testimoniano la perfetta autenticità dei miracoli. Così per tentare in qualche modo di fare breccia fra i dubbiosi hanno proclamato che tutte le azioni “inspiegabili” siano opere demoniache. Ma come si può pensare che un Essere che ha sempre proclamato l’amore, ha fatto moltissime opere umanitarie ed incoraggiato la gente per ottantacinque anni ad amare Dio, fare del bene ai bisognosi e distruggere le cattive tendenze dell’uomo possa essere un Demonio?

La vita di Sai Baba è il Suo messaggio e chiunque lo abbia anche minimamente avvicinato può affermare con sicurezza come Egli professi sempre e solo i Valori Umani e l’amore nel mondo. D’altronde anche se la chiesa non riesce ad ammettere questa Realtà, sa che anche il vangelo afferma che solo Dio può operare miracoli e che l’anticristo, anche se menzogniero, non potrà mai riconoscere e fare amare Gesu Cristo.

2) CREAZIONE DEL LINGAM

La seconda accusa, ancora più sciocca, riguarda la creazione dei lingam durante la festa del Mahasivaratri, secondo la quale Sai Baba nasconda nei fazzoletti, grosse uova d’oro o di pietra per poi farle fuoriuscire dalla bocca.

Chi muove queste calunnie sicuramente non conosce né il passato dell’Avatar ne la sua vita quotidiana durante la quale produce i lingam. Infatti Sai Baba non solo canta e parla (lunghi discorsi di ore) con il fazzoletto sempre aperto o piegato (stirato)fino all’attimo prima in cui materializza il lingam, ma in alcune occasioni ha creato dalla sua bocca anche nove Lingam di fila! Queste “uova” sono cosi grandi che nessuna bocca potrebbe nasconderle e parlare o chiudere la bocca, figuriamoci davanti a migliaia di persone e parecchie telecamere.

3) ATTENTATO NELL’ASHRAM DI SAI BABA

Nel 1993, quando la figura di Sai Baba aveva raggiunto ormai una grande notorietà mondiale, ci fu un caso di attentato alla Sua persona.

Un noto sito di ricerca che parla di queste controversie racconta genericamente, sempre per fuorviare la gente ignara, di un omicidio plurimo per casi mai chiariti! Ma invece, tutti coloro che erano li in quel periodo e chi conosce la storia, sa la realtà.

Quella notte, alcuni ex studenti (si presume anch’essi pagati) che erano stati allontanati dall’ashram per ovvi motivi, entrarono furtivamente nell’abitazione di Sai Baba, uccisero una persona (che stava di guardia al corridoio di Swami) e ferirono altri due studenti. Entrarono nella stanza dove dormiva Sai Baba, ma sfortunatamente per loro, non trovarono nessuno, per quanto cercarono nessuno sapeva e riuscì a trovare Baba.

Nel frattempo tutto l’ashram (centinaia o migliaia di devoti) erano allertati ed avevano avvertito la polizia che arrivati sul luogo e temendo per la vita di Colui che ritenevano il loro Signore, persero la testa e spararono ai killer, uccidendoli. Alcuni pensano che sia stato per la paura e la poca fermezza dei poliziotti, altri credono che si sia voluto “tappare la bocca” per non far uscire loro il nome dei mandanti.

Sta di fatto, che al contrario, di quanto ci fa intendere il rinomato e inaffidabile sito in questo caso non esiste nessuna controversia nei confronti di Sai Baba.

4) PEDOFILIA E MOLESTATORE

Quest’ultima accusa, ancora più meschina, ma non per questo meno contestabile è quella di aver molestato gente adulta (anche uomini) e casi di pedofilia con i suoi studenti.

Questa vergognosa infamia è stata usata per cercare di fare breccia ancora di più nell’animo umano di chi non lo conosce ed allontanare chi vorrebbe avvicinarsi a Lui.

Così negli anni duemila venne montato un caso in cui vennero pagati dei ragazzi per testimoniare tali falsità di molestie subite; fortunatamente dopo un accurata indagine da parte della polizia, alcuni ragazzi hanno affermato di essere stati contattati da loschi individui per inventare casi di pedofilia dietro grossi forme di denaro. Alcuni hanno confessato, altri studenti che non hanno accettato il tradimento, hanno subito denunciato il caso alle autorità competenti che dopo aver indagato, hanno confermato la meschina macchinazione per calunniare Sai Baba. Ma anche con un po di discriminazione possiamo capire che risulta davvero impossibile credere che un anziano di 70/80 anni possa violentare un adulto maschio! Un caso del genere avvenne nel 2000, ma dopo qualche periodo, l’uomo che aveva denunciato la molestia, ammise in tribunale di aver inventato tutto.

Tutte queste false accuse, sono ovvie, specialmente se contiamo che siano fatte contro un grande personaggio come Sai Baba che vanta centinaia di milioni di seguaci.

Purtroppo i casi di inquisizione e calunnia gratuita non sono mai mancati e mai mancheranno. La chiesa è la prima potenza religiosa che ha sempre inquisito persone innocenti ed eletto uomini malvagi; Essa ha riconosciuto i “suoi” santi solo dopo averli condannati e accusati in vita. Ho ribadito “suoi” perché essa ritiene che solo chi professa una fede cattolica possa essere un santo agli occhi di Dio, non ricordandosi però che Gesù, cosi come sua madre Maria e suo padre Giuseppe non erano cattolici ma ebrei.

Queste bugie non potranno mai ingannare nè il nuovo ricercatore che vuole “toccare” con mano la realtà, colui che con mente aperta cerca la verità non basandosi su notizie di seconda mano, né chi ha conosciuto, incontrato o anche solo studiato davvero l’insegnamento e la figura di Sathya Sai Baba.


6 visualizzazioni

Vuoi scriverci per approfondire qualcosa  o inviare qualche testimonianza o correzione sui testi?

Siamo disponibili a qualsiasi richiesta. Questo sito è di proprietà di ogni sincero ricercatore che desidera condividere la sua conoscenza al servizio del prossimo.